D come Donna

mercoledì 29 aprile 2015

Ricetta del giorno: Frittata di patate e pancetta


Le frittate fanno gola a tutti! Calde, fredde, semplici o ricche, le frittate sono l’ideale per farcire un panino o per arricchire un buffet. Oggi vi proponiamo una frittata con patate bollite e pancetta resa ancora più sapida dall’aggiunta di un trito di aromi freschi quali timo, rosmarino e maggiorana... veramente squisita!
Ingredienti per 8 porzioni:
8 uova
4 grosse patate bollite
100 gr. pancetta a fette
1 scalogno
4 cucchiai di parmigiano grattugiato
2 cucchiai di pecorino grattugiato
timo, maggiorana e rosmarino
1 peperoncino
sale
pepe
olio d’oliva

Pelate le patate bollite e tagliatele a tocchetti non troppo piccoli.
Sfilacciate le fettine di pancetta.
Prendete una padella antiaderente e versateci dell’olio d’oliva  fin quasi a coprirne il fondo,. Mettete la padella sul fuoco e quando l’olio sarà caldo aggiungete lo scalogno tagliato a fettine sottili.
Aggiungete un peperoncino e lasciate soffriggere a fuoco medio basso fin quando lo scalogno non sarà appassito.

A questo punto, aggiungete la pancetta sfilacciata facendola rosolare un po’ e, in ultimo, aggiungete le patate a tocchetti. Girate tutto, togliete dal fuoco e aggiustate di sale.
In una ciotola sbattete 8 uova, aggiungete un pizzico di sale, il parmigiano ed il pecorino.
Versateci dentro il composto della padella e mescolate.
In ultimo, fate un trito fine di aromatiche fresche come timo, maggiorana e rosmarino.

Aggiungete ancora un po’ d’olio nella padella e, quando sarà caldo, versate le uova con le patate. Mescolate fino a quando la frittata non avrà una consistenza densa poi, con il cucchiaio, livellate la frittata, abbassate la fiamma e lasciate cuocere per qualche minuto fin quando non si sarà formata sul fondo una leggera crosticina.
A questo punto girate la frittata. Prendete un coperchio grande e piatto, tenetelo nella mano sinistra e con la padella nella mano destra fate “scivolare” la frittata sul coperchio.

Fatto ciò, “coprite” con la padella la frittata e con un gesto veloce girare il tutto.
Se vi accorgete che la padella si è asciugata un po’ troppo, aggiungete un filo d’olio tra il bordo della padella e la frittata.
Non appena si sarà formata la crosticina sull’altro lato della frittata, fatela scivolare su un piatto da portata.

La vostra frittata di patate e pancetta è pronta!
Live Sicilia

giovedì 23 aprile 2015

LA MODA TRAINA L'E-COMMERCE GRAZIE A DONNE E STARTUP

La fusione tra la bolognese Yoox e Net A Porter darà vita ad un polo mondiale dell’e-commerce nel settore del lusso, con un giro d’affari da oltre 1,3 miliardi di euro. Anche se in termini di vendite gruppi come Zalando e Asos, oltre ad Amazon, presentano numeri superiori a quelli di Yoox e Net A Porter, il nuovo gruppo - che sarà guidato dal fondatore di Yoox, Federico Marchetti - può vantare una spiccata specializzazione per area di business e un’ampia copertura geografica del mercato. Esempio per altri "Yoox è, infatti, un caso esemplare: fondata negli anni del boom di internet (2000), si è quotato in Italia e ha continuato a spingere una strategia globale arrivando così a fondersi con l’altro leader mondiale del fashion-luxury. Questa fusione rappresenta così una perfetta combinazione tra un settore d'eccellenza in cui l'Italia vanta una grande tradizione, il fashion, e un settore che si sta affermando, quello dell'innovazione digitale”, ha commentato Andrea Rangone, coordinatore Osservatori Digital Innovation del Politecnico di Milano. ---->

sabato 18 aprile 2015

Tendenze moda donna primavera estate 2015: il tribal e country club di Gianluca Capannolo





Per la collezione primavera estate 2015, Gianluca Capannolo, vede una donna dal fascino tribale, da qui il mood tribal della linea, ma anche una donna dalla sensualità raffinata e sofisticata. Le immagini sono su Style & Fashion.

Per la collezione primavera estate 2015, lo stilista Gianluca Capannolo, vede una donna dal fascino tribale, da qui il mood tribal della linea, ma anche una donna dalla sensualità raffinata e sofisticata dove le simbologie tribali vengono proiettate nel futuro, in un mondo tecnologico dove i decori sono echi di enie primitive.

Per raggiungere questo effetto, Gianluca Capannolo ha giocato con gli intarsi, inserti e trafori a laser, che proiettano effetti di luce e ombre sulla pelle come tattoo. Questi richiami primitive, sono però applicati a materiali contemporanei, come il tecno cady satin, le reti velate in nylon 3D e le bourette di cotone stretch. Sono abiti e completi perbene, da country club, come gli spolverini e i giacchini da sovrapporre a tuniche ondeggianti in raso di seta oppure geometriche in mini plissé di jersey di cotone e lurex.

Il tribale torna anche in una nuova visione dei caftani sahariani e dello “shuka” Masai, in un mix di richiami all’eleganza borghese e la psichedelia cinetica, cifra del designer Gianluca Capannolo. Forme trapezoidali, oblò, drappeggi, pinces e quilles sottolineano l’incedere femminile, dove la pelle delle donne entra a contatto con la pelle dei tessuti, termosaldata a doppio strato, che dà forma a linee essenziali e compatte oppure a micro plissé per abiti a guscio, come morbide armature per le guerriere di oggi.

La pelle termosaldata profila anche soprabiti e casacche in rete di nylon 3D, raffinata, leggerissima e quasi trasparente che lascia intravedere lo “scheletro” della costruzione sartoriale. Sono abiti passpartout, che si possono indossare con vestiti, gonne e top in mussola di cotone dalle ampie volute., in un effetto tridimensionale che coinvolge anche il matelassé pied de coq in tulle bi-stretch scelto per boleri e tubini.

Come nella scorsa stagione, dunque, ritroviamo l'effetto trompe l’oeil nei volumi, lineari e
sottili da un lato, ampi e ricchi dall’altro, ma anche i blocchi di colore, bianco e nero, e tinte
pastello rosa, celeste, verde penicillina in antitesi al verde prato, all’arancio, al fucsia e al becco d’oca.

sabato 11 aprile 2015

Nutellotti - Le video ricette di Gnam Gnam

INGREDIENTI

-180 g di nutella
 1 uovo
 -150 g di farina

Per la copertura:
 -100 g di nutella
I nutellotti sono dei biscotti tormentone che impazzavano sul gruppo fb di Gnam Gnam, così mi sono incuriosita ed ho chiesto la ricetta; si tratta di biscottini velocissimi che prevedono nutella sia nell’impasto che al centro del biscotto, e che involontariamente avevo già fatto un anno fa, ma cuocendoli in padella. Alla fine sono scesa a comprare la nutella (che solitamente non uso!) ed in men che non si dica, i nutellotti erano in forno! :)
In questa ricetta non c’è lievito, l’uovo era di media grandezza e se l’impasto risultasse appiccicoso, tenetelo un po’ in frigo, senza aggiungere altra farina, fino a che non si solidificherà abbastana da poter formare i biscotti.
Ero scettica sulla cottura della nutella, che io sconsiglio sempre, ma in questo caso dovevano stare talmente poco tempo in forno che mi sono concessa uno strappo!
Beh provate i nutellotti e vedrete che i vicini vi verranno a bussare dopo aver seguito l’odore che sprigioneranno! 
Buona giornata!