D come Donna

mercoledì 31 dicembre 2014

LENTICCHIE PORTAFORTUNA

Secondo la credenza, chi mangia lenticchie si arricchisce ed è proprio per questo che è diventato un piatto d'obbligo del menu di San Silvestro, un appuntamento scaramantico a cui non possiamo tirarci indietro!
Vi proponiamo 5 ricette a base di lenticchie, sperando di far lievitare i vostri portafogli... della serie "non è vero, ma ci credo!".

Tartine portafortuna
Prendete del pane per fare le tartine e scaldatelo nel forno. quando saranno calde appoggiateci una fettina di lardo e un cucchiaio di lenticchie cotte. Aggiungete un filo d'olio e un pizzico di sale.

Gnocchi di lenticchie
Fate soffriggere l'olio con uno spicchio d'aglio, versate le lenticchie e tostatele.
Versate l'acqua e fate cuocere a fuoco lento e con il coperchio per 10 minuti. Dopo toglietele dal fuoco, fatele raffreddare e conservatele in frigo. Quando vedrete un composto compatto, frullatelo in modo da ottenere una crema. Aggiungete 50 grammi di farina e mescolate. Prendete l'impasto, stendetelo su una spianatoia e create gli gnocchi, poi buttateli in acqua bollente e scolateli quando vengono a galla. Conditeli con burro e salvia.

Polpette di lenticchie
Mettete 250 grammi di lenticchie in ammollo per due ore. Fatele bollire e poi frullatele con un uovo, erba cipollina e 50 grammi di pane. Una volta che il composto sarà omogeneo aggiungete un pizzico di paprika, sale e pepe. Frullate ancora e poi dividete l'impasto formando delle piccole polpette.
Fateli friggere per 3-4 minuti in olio bollente e servitele con un contorno a piacere.

Insalata di lenticchie
Scottate le lenticchie in acqua bollente. Aggiungete cipolla tagliata sottile e pomodorini a cubetti.
Decorate con la menta e insaporite con sale, aceto balsamico e olio.
Conservate in frigo e servite il piatto freddo.

Torta di ricotta con ripieno di lenticchie
Mettete in ammollo le lenticchie nel latte con una stecca di cannella e la buccia di un limone.
Lasciate riposare per una notte. Mettete le lenticchie con il latte (il liquido deve coprire i legumi completamente) in una pentola e fate cuocere a fuoco lento per 20 minuti.
A parte, unite 300 grammi di ricotta a 300 grammi di zucchero. Aggiungete quattro tuorli d'uovo e gli albumi montati a neve, la scorza di un limone, le lenticchie cotte e un bicchierino di amaro.
Stendete il composto sulla frolla e poi infornate a 140° per 40 minuti circa. Servite la torta fredda.

BUTTA I BOTTI, PROTEGGIAMO I NOSTRI ANIMALI!


Ogni fine dell'anno si trasforma in un vero incubo per i nostri amici animali.
Il fragore dei botti, infatti, oltre a spaventarli li porta a perdere l'orientamento, esponendoli così al rischio di smarrimento e investimento. 
"Gli animali", spiega la Lav, "hanno l'udito molto più sviluppato di quello umano e i forti rumori li gettano nel panico, inducendoli a reazioni istintive e incontrollate come gettarsi nel vuoto, divincolarsi follemente per fuggire, scavalcare recinzioni e fuggire in strada mettendo a repentaglio la loro incolumità e quella dei passanti".
Chi ha la peggio durante il delirio di mezzanotte, sono gli uccelli, infatti le loro reazioni istintive di fuga, unite alla mancanza di visibilità, causano la loro morte, soprattutto per via degli scontri in volo con le strutture urbane.
La Lav, proprio per questo, rivolge un appello a tutti i cittadini affinché rinuncino ai botti di fine anno e fornisce dei pratici consigli per salvaguardare il proprio animale domestico.
Evitate di lasciare da soli i vostri "amici pelosi" e togliete di torno tutti quegli oggetti che potrebbero provocare ferite nel caso ci finissero contro.
Non lasciateli all'aperto o sul balcone perché potrebbero fuggire o gettarsi nel vuoto
Evitate di tenerli legati perché potrebbero strozzarsi e dotateli di tutti gli elementi identificativi.
Finché manifesta agitazione, ignorateli il più possibile; rassicurare il proprio animale in queste circostanze equivale a premiarlo proprio nel momento in cui è molto agitato.
Cercate di minimizzare l'effetto dei botti tenendo accese radio e tv e se si nascondono in un luogo della casa, lasciateli lì.
Non guardate negli occhi i vostri gatti, potrebbero diventare aggressivi e in caso di animali anziani, cardiopatici e particolarmente sensibili allo stress, rivolgetevi con anticipo al vostro veterinario.

BUTTA I BOTTI!

lunedì 29 dicembre 2014

DEPURARE L'ORGANISMO CON I CENTRIFUGATI

I centrifugati sono delle bevande naturali che vengono considerati essenziali nelle diete dimagranti, ma è utile sapere che sono anche efficaci per depurare il nostro organismo, liberandoci dalle tossine.
I succhi verdi hanno il vantaggio di rendere subito disponibile le vitamine al nostro organismo senza affaticare l'apparato digerente e sono la migliore alternativa ai succhi di frutta confezionati che spesso contengono un'alta percentuale di zucchero.
Per realizzare un buon centrifugato basta avere una centrifuga di buona qualità oppure se si ha a disposizione un estrattore a freddo meglio ancora, in quanto mantiene intatte tutte le proprietà di frutta e verdura.
Vi proponiamo di seguito gli ingredienti per fare 5 centrifugati depurativi.

1) CENTRIFUGATO DI MELE, LIMONE E PERA
Ingredienti:
4 mele
1 limone
1 pera

2) CENTRIFUGATO DI PREZZEMOLO E CAROTE
Ingredienti:
1 mazzo di prezzemolo fresco
2 carote
1 mela
1 gambo di sedano

3) CENTRIFUGATO DI SPINACI E ANANAS
Ingredienti:
1 mazzetto di spinaci
1 manciata di figlie di cavolo
2 mele verdi
4 foglie di menta
4 o 5 fette di ananas (fresco)

4) CENTRIFUGATO DI CETRIOLI, MELA VERDE E ZENZERO
Ingredienti:
1 mazzetto di spinaci
1 cetriolo
1 mela verde
2 gambi di sedano
3 rametti di rosmarino
1 cucchiaio di succo di limone
1 cucchiaio di zenzero fresco

5) CENTRIFUGATO DI SEDANO E CAROTE
Ingredienti:
3 gambi di sedano
1 cetriolo
1 mela
1 rametto di prezzemolo
4 foglie di spinaci

Se vi dovesse avanzare un po' di centrifugato, potete conservarlo in frigorifero e consumarlo il giorno dopo! Buona bevuta!

domenica 28 dicembre 2014

RITORNARE IN FORMA DOPO LE FESTE

Ormai sappiamo che dopo le festività natalizie lievitiamo tutti come pagnotte, ma c'è una buona notizia: i chili presi durante le feste sono per il 90% dovuti alla ritenzione idrica derivante dalla maggiore quantità di carboidrati immessi.
Ciò significa che con un regime alimentare controllato unita ad una moderata attività fisica, potete eliminare facilmente quei chiletti presi.

A proposito di attività fisica vi mostriamo quante calorie potete bruciare attraverso le attività quotidiane:
* camminare a velocità moderata per 10 minuti - 50 kcal
* camminare a velocità sostenuta per 10 minuti - 83 kcal
* salire 4 piani di scale a piedi - 52 kcal
* rifare i letti per 10 minuti - 30 kcal
* passeggiare in bicicletta per 16 minuti - 130 kcal
* fare cyclette in maniera sostenuta per 20 minuti - 160 kcal
* portare le buste dell'acqua per 200 metri - 90 kcal
* fare la spesa per 30  minuti - 80 kcal
* lavare i piatti per 30 minuti - 80 kcal
* cucinare per un'ora - 140 kcal
* fare la polvere per 30 minuti - 135 kcal
* lavare i pavimenti per 30 minuti - 133 kcal
* stirare per 30 minuti - 88 kcal
Ovviamente i valori sono indicativi e variano a seconda del sesso, del peso e dell’altezza del soggetto, ma è un’evidente dimostrazione che possiamo tornare in forma senza buttare soldi in palestra, mantenendo uno stile di vita sano!

Vi proponiamo anche una serie di esercizi che potete fare comodamente a casa vostra, senza l'uso di attrezzi specifici o di una preparazione atletica ottimale.


RISCALDAMENTO



Corsa sul posto dai 3/5 minuti; skip per mettere in moto i muscoli delle gambe, portando, una per volta, le ginocchia in alto verso il petto; salto con la corda, 3 serie da un minuto.

AFFONDI FRONTALI 



Questo esercizio è ideale per tonificare la parte bassa e quella esterna dei glutei.
In posizione eretta, gambe divaricate larghezza bacino, fare un passo avanti, affondare, piegando contemporaneamente le gambe, espirare e risalire riportandosi alla posizione di partenza. Ripetere il movimento con l’altra gamba. Eseguire 4 serie da 10-12 ripetizioni.

SQUAT






L'esercizio migliore per tonificare e rinforzare la muscolatura degli arti inferiori.
Il movimento è semplice da eseguire, spesso lo si esegue anche inconsciamente, ogni volta che ci si siede e risolleva da una sedia. Posizionarsi a gambe divaricate, più della larghezza delle spalle, spostare leggermente indietro il bacino mettendo in tensione i muscoli femorali; lentamente piegare le gambe scendendo verso il basso con i glutei sotto l'altezza delle ginocchia e risalire. Eseguire 4 serie da 10-12 ripetizioni.

ADDOMINALI





Gli addominali frontali sono i più facili da eseguire ma anche i più efficaci: sdraiarsi a terra con le gambe piegate in modo che si formi un angolo di circa 45°, sollevare il busto di circa 15-20 centimetri da terra. Le mani sono dietro la nuca. È importante fare attenzione a non lavorare troppo con il collo, cercando di sollevare in contemporanea la testa e le spalle. Fare 8 serie da 5 ripetizioni, per poi aumentare di 2/3 serie a settimana.

PIEGAMENTI SULLE BRACCIA



Con le ginocchia in appoggiarsi sul pavimento, meglio su un tappetino, poggiare le mani a terra e divaricarle più della larghezza delle spalle, tenendo contratti addome e muscoli lombari per evitare di inarcare la schiena, mantenere in linea la testa, il collo, il busto e glutei ed effettuare un piegamento delle braccia quasi a far toccare il petto a terra e ritornare in posizione di partenza. Eseguire 4 serie da 10-12 ripetizioni.

STRETCHING



A fine seduta d'allenamento, sarà opportuno dedicare 10-15 minuti allo stretching dei muscoli sollecitati.
Questa prassi eviterà fastidiose contratture e consentirà di avere maggiore elasticità per eseguire nuovamente gli esercizi. La posizione deve essere tenuta per almeno 20-25 secondi, per poi tornare lentamente a quella di partenza, facendo attenzione a non molleggiare né forzare le articolazioni.






martedì 23 dicembre 2014

CAPODANNO DI BENESSERE


Non sapete dove trascorrere il Capodanno? Musica a palla, confusione e sballo non fanno per voi?
Passate la notte di San Silvestro a farvi coccolare in un centro benessere!
L'Italia vanta un'incredibile varietà di stabilimenti naturali e di centri benessere per chiunque abbia desiderio di regalarsi una vacanza rilassante e rinvigorente.
Abbiamo selezionato per voi, dal nord al sud, le 10 Spa più belle:

* Parco termale del Garda, Colà di lazise
* Caesius Thermae & Spa Resort, Bardolino
* Hotel Lido Palace, Riva del Garda
* Bagni di Bormio Spa Resort, Valdidentro
* Terme di Saturnia Spa & Golf Resort
* Hammam della rosa, Milano
* Monticello Spa, Lecco
* Vair Spa, Borgo Egnazia, Fasano
* Capri Tiberio Palace Hotel  & Spa
* Verdura Golf & Spa Resort, Sciacca

Se invece desiderate trascorrere il Capodanno all'estero, vi è utile sapere che stabilimenti termali di ottima qualità si trovano in Slovenia, Slovacchia, Ungheria, Repubblica Ceca, Austria, Germania e Francia. Per chi è alla ricerca di trattamenti di ultima generazione consigliamo le strutture termali della Svizzera, spesso realizzate da architetti di fama mondiale, in contesti naturali di grande bellezza.



lunedì 22 dicembre 2014

CAPODANNO ROCK

Basta con i vestiti rossi o con le paillettes a non finire!

Per noi quest'anno il capodanno è rock... diamo il benvenuto al 2015 con borchie e teschi, che magari ci portano più fortuna del classico intimo rosso!

Vi proponiamo degli outfit rock a cui ispirarvi.


TUTTI IN PIAZZA CON GLI ANIMALISTI


Tutti in piazza il 24 gennaio per un"mail bombing" su governo e Parlamento, una giornata nazionale di mobilitazione per dire no al "Decreto legislativo del 1 dicembre scorso, recante disposizioni in materia di non punibilità per particolare tenuità del fatto".

Manifesteranno 34 associazioni animaliste e ambientaliste per non buttare nel cestino dieci anni di norme penali contro maltrattamenti e uccisioni di animali.
Infatti, se sarà approvata tale Schema, non verranno puniti penalmente i reati con pene detentive non superiori a cinque anni di reclusione e l'Italia si arrenderà al maltrattamento degli animali, nonostante le affermazioni del Trattato di Lisbona sul funzionamento dell'Unione europea che li riconosce esseri senzienti e impegna gli Stati all'applicazione di questo principio.

Noi tutti possiamo collaborare con la Federazione Italiana Associazioni Diritti Animali e Ambiente, mandando una mail di protesta al premier Renzi, al ministro della Giustizia Orlando ed ai membri delle commissioni Giustizia di Camera e Senatoal seguente link: http://www.enpa.it/it/ .

E' giusto rendere più rapidi i procedimenti giudiziari, ma non lasciando impuniti penalmente gli autori di reati gravi.

TUTORIAL ACCONCIATURE

A chi non è capitato di svegliarsi con i capelli che sembrano pettinati da dei petardi? La manualità e la fantasia non sono il vostro forte? Ecco una serie di tutorial per poter creare delle acconciature senza andare dalla parrucchiera! 


E ora armatevi di pazienza, forcine e lacca... unica regola, non appoggiate la testa sul cuscino!


domenica 21 dicembre 2014

NAIL ART DI NATALE

Per avere un total look natalizio (senza vestirci da renna) non dimentichiamoci delle nostre unghie!
Ecco per voi una serie di tutorial per realizzare fantastiche nail art.



Adesso avete una scusa per non fare le pulizie in casa!




MAKE UP DI NATALE

Le tendenze di moda vogliono che quest'anno il nostro make up sia luminoso e scintillante, con vari brillantini sul decolletè e braccia... insomma dobbiamo splendere più della stella messa come puntale sull'abete!

I colori ideali per gli ombretti sono le variazioni cromatiche dell'oro, bronzo, rosa, champagne, marrone e pesca, il tutto definito con una linea sottile di eyeliner ed un velo di gloss sulle labbra.

Per chi invece vuole un make up con un bel rossetto rosso acceso, unica regola, non caricare contemporaneamente gli occhi.
Ricordatevi di definire bene il contorno delle labbra con una matita e scegliete la texture giusta, una via di mezzo tra il mat e lo shiny in modo da essere lucenti ma con eleganza. 


LOOK PER LE FESTE DI NATALE

Come vestirsi a Natale senza sembrare un pacchetto regalo?
Ecco alcuni consigli per non far venire un infarto alla nonna o alla suocera ed essere perfette anche (e sopratutto) nelle feste di Natale.

 La nuance da sempre associata alla festività natalizia è il rosso, qualunque outfit da voi scelto, ricordatevi di aggiungere qualcosa di questo colore, come ad esempio un fiocco, un bracciale o semplicemente un velo di rossetto. Per chi, invece, vuole vestirsi con un abito a tinta unita, vi consigliamo di scegliere attentamente la tonalità  per non essere scambiati con la carta dei cioccolatini o dei regali! Quest'anno, ad esempio, a farla da padrone è la tonalità più scura del rosso: il bordeaux.

Per chi invece non vuole osare, può sempre rispolverare dall'armadio il classico tubino nero, ma solo se abbinato con qualche accessorio oro o argento, come ad esempio una pochette.

Per le più romantiche consigliamo un vestito con gonna a ruota color bianco, impreziosito da una fascia in vita rossa... l'effetto fiocco di neve è assicurato!

Se volete uscire dalla schiavitù dei classici colori natalizi, provate un look color rosa antico con accessori dorati.

Dite no ai look total black e grigi, scegliete le paillettes... d'altronde solo a Natale abbiamo l'occasione di far perdere la vista ad amici e parenti con i nostri luccichii!