D come Donna

lunedì 12 gennaio 2015

L'IMPORTANZA DI STRUCCARSI

Struccarsi è un procedimento noioso, soprattutto quando ritorniamo a casa tardi e molto stanche, ma è un gesto necessario che con il passare degli anni ci premierà con una pelle giovane e luminosa.


Durante la notte la pelle si rigenera, le cellule si rinnovano, quindi è essenziale che l'epidermide sia libera di respirare. Insomma struccarsi prima di andare a dormire, è un gesto d'amore obbligatorio nei confronti della nostra pelle.
Ma cosa succede se non ci strucchiamo? 
Il rischio principale è l'ostruzione dei pori: una mancata pulizia quotidiana genera foruncoli e punti neri. L'acne cosmetica, infatti è causata o peggiorata dalla mancata o errata pulizia del viso.
Si sviluppa quando i follicoli piliferi e le ghiandole sebacee, sono ostruiti dai prodotti cosmetici, causando la loro infiammazione.
Un'altra conseguenza che possiamo avere se non ci strucchiamo, è la pelle opaca e spenta: la mancata ossigenazione della pelle causa segni evidenti di stanchezza e occhiaie, portando così ad un invecchiamento cutaneo.
Come dobbiamo struccarci?
Struccare il nostro viso, prevede alcuni importanti fasi da rispettare.
Per struccare gli occhi, dobbiamo usare un struccante specifico, essendo la parte più delicata del nostro viso. Ci sono in commercio, proprio per questo, i detergenti bifasici, prodotti efficaci nella rimozione del make up più ostinato, che evitano di traumatizzare la delicata epidermide del contorno occhi. 
Per quanto riguarda il viso, è preferibile scegliere un latte detergente in base al proprio tipo di pelle.
E' consigliabile applicarlo con i dischetti struccanti, invece del classico batuffolo di cotone, perché la loro forma piatta e compatta permette di non disperdere il prodotto e di ottimizzare la pulizia.
Una volta versato il latte sul dischetto, si procede con movimenti circolari, dall'interno verso l'esterno. Usate più dischetti, fino ad eliminare tutte le tracce del make up, soprattutto cipria e fondotinta.
Fate attenzione alle salviette struccanti, non  puliscono in modo accurato e l'eccessivo sfregamento può causare irritazioni e rossori.
Attenzione anche all'acqua e sapone, soprattutto se avete la pelle secca, in ogni caso scegliete un sapone delicato. Prestate attenzione anche a come si asciuga il viso: tamponate con un asciugamano o una salvietta, ma non sfregate, perché la pelle andrebbe a subire uno stress eccessivo.
Dopo aver concluso la fase di detersione, usate del tonico o l'astringente, se volete purificare più a fondo e stringere i pori. 
Ora che il viso è pulito, applicate la crema per il contorno occhi ed una crema per la notte, da scegliere in base al tipo di pelle e all'età.

Nessun commento:

Posta un commento